Advertising

female porno free


Ciao, mi chiamo Ayşe, ho 34 anni, altezza 168, femmina 65 kg. Ti parlerò della mia relazione con mio figlio. Mi sento ancora male quando lo ricordo, ma l’ho vissuto e mi sono divertito più di quanto abbia mai avuto in vita mia. A 16 anni, sono scappato da qualcuno che era amico di mio fratello. Ero la sua seconda moglie. Era ricco, bello, avevo tutto, ero felice, mio figlio è nato quando avevo 17 anni. Il suo nome è Emre (vero nome). Ma ieri sera, il modo in cui mi ha toccato e il piacere che il pene che sentivo sui miei fianchi mi ha dato mi stava schiacciando. Come avrei potuto godere di mio figlio. Era sera mentre stavo pensando a questo. Abbiamo dormito allo stesso modo, lui ha dormito accanto a me. Mi sono girato e ho fatto finta di dormire.

Stavo pensando a cosa avrei fatto se avesse fatto quello che è successo ieri sera a me di nuovo, ma in poco tempo ha sfruttato il mio fianco di nuovo. Poi ho sentito il suo pene. Era spessa e molto dura. Ha portato di nuovo la mano nella mia vagina. Stava premendo leggermente. Oh mio dio, mi stavo divertendo. Ancora una volta, pensieri come alzarsi e schiaffeggiarmi in testa stavano congelando, ma mi stavo impedendo. Non era come ieri sera, mi stava strofinando i fianchi. La sua mano scivolava su e giù sulla mia vagina. “ERO BAGNATO.”Stavo piangendo dentro, mi stavo implorando di non farlo, ma stavo ancora fingendo di dormire. Si masturbò di nuovo e dormì. Stavo piangendo….

Il giorno dopo siamo tornati a Istanbul. Ho iniziato a lavorare, erano a casa, erano vacanze estive, erano a casa tutto il giorno. Tutto il giorno ho pensato a quello che mi ha fatto mio figlio. Ma soprattutto la seconda notte, quando ho pensato al piacere e bagnarmi mentre mi strofinavo, stavo piangendo. Non puo ‘ essere. È passata più di una settimana, tutto era normale a casa, mio figlio si comportava normalmente. La casa stava diventando molto calda. Ho dormito con solo mutandine e una maglietta di notte. La casa era già 1 camera, 1 soggiorno e 1 cucina. Loro erano nella stanza e io ero in soggiorno. Durante questo periodo, Emre era sempre al computer, non lasciando entrare i suoi fratelli nella stanza. Credo stesse guardando dei porno. Faceva spesso la doccia. E ‘ stato 8 o 9 giorni dopo il nostro arrivo.

Mi sono svegliato improvvisamente una notte. Qualcuno mi stava abbassando il peso. Oh mio dio, e ‘ tutto. la stanza era buia. Ma potevo vedere la sua ombra. Volevo alzarmi e gridare, volevo schiaffeggiare e imprecare. Ma non potevo, qualcosa lo bloccava. Avevo paura di farle del male per il resto della mia vita. E anche se mi vergognavo di dirlo, sì, la mia anima lo voleva. Non c’era nessuno per 2 anni, come se ci fosse un vuoto dentro di me che doveva essere riempito… non stavo reagendo, abbassava il mio peso. E ‘rimasto li’. Allargò le gambe, improvvisamente inclinò la testa e cominciò a leccare la mia vagina. Oh mio dio ero spaventato. Mille cose mi passavano per la mente in quel momento. Un lato di me diceva alzati, ferma l’altro, rendi felice tuo figlio e ricorda la tua femminilità. Mio figlio stava lentamente leccando la mia vagina mentre lottavo tra i due. Stava leccando lentamente su e giù e talvolta in una forma ovale. Ero bagnato, per la prima volta nella mia vita qualcuno mi stava leccando la vagina.

L’animale che sarebbe diventato mio marito era egoista, avrebbe finito il suo lavoro e sarebbe andato a dormire. Questa è la prima volta che ho assaggiato questa delizia. E ‘ stato fantastico. Mi sentivo come se mi stessi bagnando e la mia acqua stava arrivando. Stavo continuando il ruolo di sonno. Ma ho deciso. Lo lascerei leccare, accarezzare, baciare, ma non sarebbe mai successo a me. Era mio figlio !!! Mentre stavo pensando a questo, era sul mio seno e la sua mano stava ancora accarezzando la mia vagina. Mi stava succhiando il seno come avrebbe preso coraggio dal mio silenzio. Mi picchiava i capezzoli con la lingua. E ‘ stato fantastico. L’impotenza di non essere con nessuno per 2 anni stava venendo qui. Stavo ingannando me stesso che mi sarei alzato in 1 secondo. Ma il piacere che stavo ottenendo mi ha superato. Mentre mi leccavo il seno, improvvisamente sentii un tremendo dolore nella mia vagina. Era dentro di me. Oh mio dio il pene di mio figlio era dentro di me. Credo fosse la parte della testa. E ‘ stato molto, molto lungo. Era più grosso di quello di suo padre.

Con gli occhi chiusi, mi sussurrò: “Mi dispiace, madre” e cercò con tutte le sue forze di inserire tutto. Ma non l’ha fatto. Il suo pene era molto spesso ed era come se stesse cercando di sfondare la mia vagina. Nonostante spingesse con tutte le sue forze, alcuni di loro stavano entrando. Stavo soffrendo tantissimo. Sia fisicamente che spiritualmente. Mio figlio mi stava scopando apertamente! Oltre a tutto il dolore, mi stavo godendo il piacere che non avevo mai avuto prima. Un pene enorme che scorre attraverso di me, forti dita che accarezzano i miei capezzoli e una lingua bagnata che mi lecca i capezzoli. Cosa potrebbe volere di più una donna? È rimasto dentro di me per molto tempo, stava entrando e uscendo molto duramente, faceva molto male, ma ho stretto le mie labbra. Le mie mani stavano facendo i pugni, stavo prendendo forza, non stavo esprimendo il dolore dentro di me. È venuto e andato per molto tempo, ho avuto un orgasmo, stavo tremando leggermente, è uscito da me ed eiaculato sulla mia pancia. Sentivo lo sperma caldo che correva lungo lo stomaco. Si alzò da me e mi asciugò la pancia con qualcosa. Ha tirato fuori la mia argilla e tirato giù la mia maglietta, e non si è dimenticato di coprirmi…

Mi sono addormentato con quello shock. Mi sono svegliato e subito mi sono vestito e sono andato a lavorare. Ho pianto tutto il giorno e maledetto me stesso per quello che ho fatto e come ho lasciato andare. Ma quando mi sono fermato a pensarci, ho capito che ho fatto il sesso della mia vita ieri sera. Aveva un pene più grande di suo padre. E ‘ rimasto con me per minuti. Era stato pendolare per un lungo periodo di tempo, mentre suo padre rimase per 34 minuti. Mi ha leccato la vagina per la prima volta. Mi ha leccato i capezzoli molto bene. Mi ha dato un immenso piacere. Mentre stavo pensando a tutto questo, la mia mano correva intorno alla mia vagina, stavo pensando a lui. È bello, è in buona forma e un pene enorme che non ho mai visto ma sognato. Ahhh sì, pungimi di nuovo, leone mio. Mi sono schiaffeggiato mentre mi masturbavo. Stavo piangendo, cosa stavo facendo, che tipo di madre ero? Sognavo di dormire con mio figlio e di godermelo. Pensando in questo modo, era sera, i miei passi non volevano tornare a casa.

C’era” lui ” in casa. “Lei” mi ha ricordato che sono una donna e mi ha fatto sperimentare l’orgasmo della mia vita… sono tornato a casa, ho cucinato, e non era in giro. Non ha invitato suo fratello a cena. Non stava lasciando la stanza. Neanche io sono entrato in quella stanza. Era notte e sono andato a letto. Ho chiuso la porta. Ho dormito. Ma la mia anima non voleva chiudere a chiave la porta. Mi sono alzato e l’ho aperto. E sono andato a letto di nuovo. Lo stavo aspettando… È passato più di 1 ora, la porta è stata aperta e la sua ombra era evidente. Si avvicinò, sollevò il coperchio e abbassò il mio peso. E ha iniziato a leccarmi la vagina come ieri sera. Ho dovuto fare una scelta di resistere o parlare o aspettare che si sedesse tranquillamente e finisse il lavoro di mio figlio. Ho detto di no, non posso farlo di nuovo, non posso commettere di nuovo questo peccato. Ho pensato di alzarmi. Ma ! Mi sono fermato. Non mi avrebbe detto perche ‘ non ti sei alzata ieri sera? Se non ti e ‘piaciuto, perche’ l’hai fatto ieri sera?

Cosa gli direi? Potrei dire come mi hai dato il sesso della mia vita. Stavo zitto licking stava leccando, stava leccando magnificamente. Stavo stringendo le labbra, stringendo le mani a pugni, dando tutta la mia forza per fare un suono. Ha finito di leccare, sì, eccoci qua. Mentre stavo aspettando che mi entrasse con le mani giunte, mi ha tenuto entrambe le mani in alto e le ha portate sulle mie spalle e le ha aperte. E lentamente mi è entrato. Non riuscivo a stringermi le mani, le mie mani erano nei suoi palmi. E non ho potuto fare a meno di gemere. Era il suono del mio piacere. Era il mio primo “ah”… Non era come ieri sera, andava e veniva lentamente e mi stava dando più piacere di ieri sera, ora mi lamentavo apertamente.

Voleva baciarmi le labbra. Non l’ho permesso. Quando ho fatto questo, improvvisamente è venuto dentro di me e ho gemito profondamente e ha baciato le mie labbra. Ero impotente contro di lui, la forza nei miei polsi era sparita. Ero suo, ora stavo facendo quello che voleva. Mi baciava le labbra. Mi leccava il collo, mi leccava il seno. E ‘ stato fantastico. Mi stavo divertendo un sacco ieri. Il suono dei suoi testicoli che colpivano la mia pelle echeggiava in tutta la stanza; “smack smack…” Ero dentro per molto tempo, e alla fine, inserì rapidamente il suo intero pene in me, lo spinse il più lontano possibile ed eiaculò dentro di me. Sentivo quel liquido caldo dentro di me. Com’era bello was ero impotente, non c’era più forza nel mio polso, il mio cervello era congelato dal piacere che stava prendendo. Intra
Stavo dicendo per favore ancora una volta, per favore ancora una volta. Ha preso il suo pene fuori di me e si sedette sul letto per 1-2 minuti. Stavo ancora “dormendo”. E venne di nuovo, allargò le gambe, entrò lentamente ed era ancora scontroso. Il suo cazzo era pesante, come se non fosse quello che eiaculato dentro di me 2 minuti fa.

Andava e veniva, baciava le mie labbra, giocava con i miei seni. Stavo facendo dei rumori involontariamente. Aprii gli occhi, lo guardavo, si sentiva il suono dei suoi testicoli che colpivano la mia pelle. I suoi occhi erano chiusi, ovviamente divertendosi. E ‘ rimasto in me per molto tempo. Si fermò di tanto in tanto e baciò e leccò il mio corpo, poi continuò di nuovo, finalmente eiaculò di nuovo dentro di me. Come ieri sera, è uscito da me ed è andato dritto in camera senza alcuna pulizia o tirare il mio peso crying stavo piangendo, non per quello che mio figlio mi ha fatto, ma per il piacere che ho avuto da esso. Le parole non erano abbastanza, mi stavo divertendo così tanto che quando era dentro di me, tutta la mia mente stava andando via. Tutta la mia forza fisico-mentale era sparita. Ho dormito, ho fatto una doccia al mattino e sono andato a lavorare.

Thankyou for your vote!
0%
Rates : 0
3 months ago 41  Views
Categories:

Already have an account? Log In


Signup

Forgot Password

Log In